Currently browsing

Storie

Entrambi i lati – Lato 2

Quando si è in viaggio capita di svegliarsi nel cuore della notte convinti di essere nel proprio letto; pian piano poi ci si accorge che c’è qualcosa di diverso. Le dimensioni della stanza sono cambiate, i comodini sono da un’altra parte, la porta è su una parete diversa. A quel punto passano solitamente solo pochi secondi prima che si inizino a ricordare gli eventi che hanno portato ad essere lì. Forse, prima di quel momento, l’idea che abbiamo di noi stessi, il carattere col suo bagaglio di prospettive, pensieri ed emozioni non è ancora tornato ad abitare la mente. Prima di ricordarsi del tempo e della storia che sta dietro …

Elefante

Entrambi i lati – Lato 1

Passò la biblioteca, la via centrale, il distributore di carburante, il dare la precedenza per immettersi sulla statale, il semaforo dell’incrocio con la provinciale. Lì era aperto un cantiere per riasfaltare un tratto parecchio malconcio davanti alla colonna di rilevazione della velocità, un tratto che si rivelava persino pericoloso quando si rallentava bruscamente. Un ragazzo nero con indosso il giubbino rifrangente regolava i sensi di marcia; l’aria indolente, tratteneva a malapena la paletta nella sinistra mentre con l’altra stringeva la radio e ripeteva meccanicamente un cenno quasi impercettibile alla fila dal lato verde, invitandola ad avanzare. Dopo una breve attesa passò il tratto a senso di marcia alternato e proseguì. …

Unione

Un’unione

Mise la caffettiera da una persona sul fuoco piccolo, poi versò circa tre dita di latte nel pentolino e lo mise sul fuoco accanto. Un piano cottura più attrezzato non sarebbe stata una cattiva idea se ci fosse stato lo spazio, magari con qualche fuoco piccolo in più; forse così non avrebbe rischiato regolarmente di bruciare il latte! C’era anche da dire che se avesse rinunciato alla cattiva abitudine di fare altre cose mentre cucinava e avesse dedicato un po’ più di attenzione ai fuochi sarebbero bastati anche quelli che c’erano già. Quella cucina poi assomigliava pericolosamente a quella di sua madre, chissà come mai aveva finito per arredarla proprio …

A proposito dell’Era dei Sogni

Gli aborigeni australiani credono nell’esistenza di un’era sacra, l’Era dei Sogni o Dreamtime, in cui degli spiriti totemici ancestrali crearono tutto ciò che esiste. In effetti, secondo loro, l’universo attuale è costituito da una complessa rete di relazioni che si originò nell’Era dei Sogni. Lì le anime di tutti i luoghi e di tutte le creature, inclusi gli esseri umani, esistono per sempre assieme agli spiriti primordiali. Credono che l’essere umano ospiti un tipo speciale di anima il cui scopo è di proteggere il mondo naturale e soprattutto il luogo e lo spirito in cui l’anima entrò, durante la gravidanza, nel bambino mentre si stava sviluppando. Di conseguenza la cultura aborigena mira …

Snow_featured

Neve

Ogni affanno viene sepolto da un deserto lieve e candido; cala un orizzonte indistinto e tutto è di nuovo possibile. Un foglio bianco rende più liberi di immaginare nuovi mondi e nuove vite; oppure, senza aggiungere nulla, di sorridere sotto una coperta gelida e soffice che si adagia su ogni movimento dello spirito col suo profumo fresco e pungente. Sulla superficie del lago una moltitudine di specchi scivola in fila ordinata; si direbbero gli unici scampati all’immobilità. Se non fosse che, più in basso e più vicino, anche le masse di coltre bianca disegnano onde semoventi che sembrano fiutare il vento con la stessa levità delle acque.

ClearSky

Cielo Terso

  Suoni, pensieri, il male del tuo vuoto nel cielo terso

Rami

Primavera

Disseta i rami il tuo silenzio bianco. E’ primavera Ispirato da il suono dell’acqua di Chiara Cadore

Drago

Le creature calde hanno freddo

Sto camminando mezzo nudo da una camera all’altra alla ricerca di quella maglietta nera e consumata che uso solo a casa. La mia pelle calda taglia l’aria come una spada infuocata e una pessimo, freddo eppure dolce malessere che sa di pioggia e autunno comincia ad invadermi completamente. Mi fa ricordare di quand’ero a letto, a casa da scuola; ero bollente ma guardavo attraverso la finestra il vento gelido e mia madre si prendeva cura di me. Quello era un tempo in cui c’erano soprattutto sensazioni molto ricche, piuttosto che pensieri molto precisi. Penso di aver preso un leggero raffreddore e di avere anche un po’ di febbre. E’ davvero …

Wordpress

Come Dipingere Cerchi dall’Era dei Sogni: un Viaggio nelle Tecnologie Web

C’era una volta un tizio a cui piaceva scrivere. Gli piaceva qualunque cosa fosse collegata alla scrittura: le lingue, gli alfabeti, i caratteri e gli piaceva la poesia tanto quanto la prosa e gli articoli scientifici. Per vivere lavorava coi computer e perciò spendeva la maggior parte del suo tempo a scrivere. Un bel giorno si disse: “Mi piace scrivere, quindi perché non condividere la mia passione? Potrei creare qualcosa io stesso e donarlo agli altri oltre che utilizzare e apprezzare il loro lavoro”. Dicevamo che amava gli alberi e che lavorava coi computer; di conseguenza il modo più naturale, economico e non cartaceo che aveva per cominciare a scrivere non …